Back to All Events

Yoga & Wine Experience

29 e 30 Giugno, 1° Luglio 2017 Tre giorni intensi in cui cultura e tradizione di yoga e vino si incontrano per un’esperienza profonda e indimenticabile

L’accostamento di yoga e vino è curioso e audace, ma assai meno azzardato di quanto potrebbe sembrare. E, certo, non solo perché si parla spesso di vino da meditazione. Lo yoga è la magia del qui e ora, e lo è sia in senso stretto sia in senso lato. In senso stretto perché richiede a chi lo pratica una grande consapevolezza e un profondo ascolto di sé; in senso lato perché, sì, lo yoga è una disciplina antichissima nata in India – o forse in Messico, secondo altre testimonianze ancora molto discusse –, ma praticarla non significa immaginarsi monaci asceti e trovarsi in
quelle zone: ciascuno è figlio del suo tempo e della sua terra. Se lo yoga è una continua ricerca che ciascuno fa dentro di sé, “il vino – scrive Edoardo VII nell’800 – non si beve soltanto, si annusa, si osserva, si gusta, si sorseggia e… se ne parla”. Questo perché il vino, quello buono, “è la poesia della terra”, come dice Mario Soldati (‘900).
Quando si stappa una bottiglia essa sprigiona tutta la sua storia, fatta di grappoli d’uva, di pioggia, di sole, di terra e di fiori, di api, di mani, di legno, di genitori e figli, di tradizione e innovazione, di difficoltà e attese, di impegno e soddisfazioni, di mosto, di sapori inebrianti, di profumi che restano nelle narici e rapiscono i sensi. Lo yoga è un’esperienza, e anche il vino lo è: perché non unirle?

Earlier Event: June 25
Qui, Per caso, Quel giorno
Later Event: October 8
Profumi di Mosto